[…] La lentezza di questo riprendersi i pensieri ci svuota del quotidiano bombardamento di pubblicità sotto i fianchi, notizie su protagonisti che tra cinque minuti non resteranno nei ricordi di nessuno. Questo bus é terapeutico e delirante. Il punto é che vorremmo altre mode: che dolce magia sarebbe leggere oggi che quarantadue milioni di persone hanno girato la testa verso altre novità e hanno fatto morire di pubblico centinaia di distrazioni di massa che alimentavano il pozzo della loro ignoranza, della loro depressione, del loro alcolismo fuorviante, del loro shopping convulso, senza bisogno. Ognuna di queste malattie vive della nostra sacra attenzione! Voi che dite sempre che questo è il tempo giusto per comprare, io dico che è perfetto per vendere… tutto, persino le parole. Siamo così orgogliosamente rimbambiti d’impegni che andiamo avanti per inerzia, spaventati ma fieri, arroganti ma vuoti, senza quel coraggio casuale di passare cinque minuti davanti allo specchio e fare il punto della giornata: sono felice? Cosa ho fatto oggi per tenere la rotta? L’Alunno. #nonletture #ilpaninoinA4 #wordsintravel

Share This