inside

( Chiave di violino ) Un salotto di ricordi risuona le pareti, la tua assenza sgocciola sull’ angoli di scaffali, lenta, inesorabile, infinita. Come il toccheggiar dei pasti t’ accompagni sul tenue balbettar d’ orologio. Passi, passeggi. Scarpe consumate si gettano...