PONTASSIEVE-SINGAPORE (senza aerei)
21gennaio-28marzo 2013

– Celebrare la figura del Panciatichi in occasione del 200 anno dalla sua nascita attraverso l esplorazione lenta e diretta, dei luoghi che non solo hanno ispirato grandi esempi di orientalismo italiano (vedi castello di Sammezzano in Leccio FI) ma riportare anche alla luce, in anni cosi bui, le sorgenti, le radici del rinascimento che traevano appunto inspirazione dalle vare influenze dell est, facendo sfociare l esperienza in una mostra concreta aperta al pubblico.

– Aprire una breccia di coraggio! Pubblicizzare e rendere attuale l amicizia che occidente e oriente hanno per la bellezza: è una cavalcata, un serpente di passi a colpi di treno, ma non solo, è l opportunità di perdersi e testimoniare tutte quelle diversità che fanno di uno spostamento la documentazione di una cambiamento privo di alte velocità.

– Cogliere l opportunità di condividere in lentezza la diversità dei nostri confini, concetto questo che solo parzialmente è inteso come geografico. La diversità intesa come bellezza eterogenea capace di illuminare l ignoranza attraverso gli strumenti di scrittura, fotografia e condivisione dei medesimi spunti.

– Continuazione di uno zibaldone d’appunti che va ad arricchire le precedenti esperienze in Sud America, Asia, Europa e Oceania.

-Incontrare li ambasciatori italiani a Singapore ed Hong Kong (due metropoli per niente scelte a caso..) e donarli una copia del più famoso libro fotografico su Sammezzano. Aprire un ponte.

– Regalare durante il viaggio brochure della nostre ricchezze storiche, vedi Sammezzano, ma chiunque può partecipare, siamo aperti alle idee creative che possano integrare il progetto purché affascinani gli occhi di chi osserva incredulo qualcosa d impensabile.

20130119-084639.jpg

Share This