[wpvideo 5ivCF8Vm]

Spiagge immacolate tra le più belle (e calde) del mondo. La cucina più ricca di tutto il centro america. La giungla in bicicletta a caccia di rovine, i “cenotes” turchesi dove calarsi a nuotare, la movida messicana, mai scontata, mai banale, sempre coinvolgente. L’allegria nei bus e loro venditori ambulanti, il misticismo, lo sciamanesimo che si respira in ogni centimetro di terra nei pressi di Tulum, la moda che non c’è, il senso di famiglia permanente che si fa forte lontano da Cancun, le feste, i riti tribali, le giornate a leggere sulle amache ossservando il tempo passare, il perdersi all’alba nelle campagne a caccia di templi, l’umorismo e l’arcobaleno di colori dei vestiti tradizionali messicani sono solo punte di un iceberg di tutto quello che un viaggio nello Yucatan ti lascia, non addosso ma dentro.

Share This