E mentre dormono, mentre tutti intorno a me trovano nel lavoro il titolo della propria vita, mentre sistemano le loro case per non uscire e farsi una famiglia, mentre gli amici non hanno piu ne tempo ne circostanze neanche per star via due giorni liberi da ogni impegno, mentre tutti si sparpagliano soli o accoppiati uscendo silenziosi come capitoli da una pagina bianca dei nostri oggi, mentre ti accorgi di non essere cresciuto di un centimetro e il mondo della spensieratezza intorno a te schiarisce in invidia, in un NO, nei tardi di chi ti circonda annoiato senza saper mai cosa fare: io sono qui con te, stupito dalla notte, con il nostro romanzo ancora da scrivere, senza una posizione, nullatenente, precario, affamato, senza mutui, senza un hobby, senza un iphone, fortunato, ancora pronto a fare e disfare la migliore routine come fosse il gioco piu bello del mondo. Viaggiando abbiamo compreso che le piu alte fonti della felicità non hanno colore, ne odore, ne ruote, ne fondamenta, ne batterie. Hanno brivido, rischio, incertezza, coraggio, pelle d’oca, piedi. Non starò qui a guardare il mio mondo di rapporti umani che diventa piatto e normale se ancora mi sento un irresponsabile con lo zaino delle medie. Voglio lasciarmi alle spalle questa inevitabilità triste dei bambini che diventano grandi e non se ne accorgono. Non sprecherò questa serenità barattandola con l’inerzia degli svaghi di chi siede senza alzarsi ad aprire una porta, lo stare insieme non puo essere solo una cena, una bevuta o quattro chiacchere, lo stare insieme è la creazione di un momento irripetibile e quando questo non viene celebrato vivendolo come tale, il nostro mondo perde tutta la sua magia, tutto il senso, tutti i nuovi ricordi. E allora contnuiamo a fabbricarne preziosi, saremo sempre piu soli vivendo questi valori, eppure quella che stanotte è un po di nostalgia per cio che l’adolescienza abbandona, domani sarà nuovamente il viaggio, l’esistenza, la riconciliazione, l’esplorazione di due cuori che non sanno per l’ennesima volta cio che gl’aspetta e gioiscono, ringraziano il destino di questo dono senza mittente.

Share This