20130117-185116.jpg

16/01/2013
…e poi conosci una persona sconosciuta su un treno, che sa tutto di te, e comincia a parlarti del sereno e di te, io che non racconto mai niente di chi sono mi ritrovo a farlo per puro stato d animo con una perfetta sconosciuta, tra lo stupore di gente da treno, indifferente e becera, disabituata ad ascoltare qualsiasi cosa che non sia la realta… e tra le cose che questa donna venuta dal nulla sa, ella mi parlo di questo particolare posto, sconosciuto fin li per me. Disse solo che per quello che gli avevo raccontato questo posto mi stava chiamando. E al punto in cui la conversazione era giunta, due ore di parole di treno, ricordai quel posto mai visto prima nel quale spontaneamente avrei sempre voluto andare per altri motivi. La conoscenza della signora era su un livello di magnetismo e lungimiranza e quelle casualita per un attimo, parvero essere osservate come dall alto, tramite una donna seduta li fronte a me, insieme nella stessa direzione, mi voltai scendendo cercandola con gli occhi, volevo salutarla e non c era piu, non era in nessun posto, e forse non c era mai stata. Grazie Giuseppina. Donne come te portano avanti la parte migliore di questa specie. La pace attrae pace e tu la diffondi.

Share This