[wpvideo 1QsTyL6j]

La Birmania è un luogo selvaggio e misterioso ma ancora molto difficile da scoprire per via del regime militare ancora in atto, i viaggiatori zaino in spalla non si sentiranno coccolati come nella vicine Thailandia, Cambogia, Laos e Vietnam. La Birmania è chiusa su se stessa, c è un coprifuoco non ufficiale, non c’è casino e il turismo qui è prevalentemente per i ricchi (che portano soldi al regime) ma venirci autonomamente non è impossibile, come sempre basta adattarsi e prendere tutto lentamente. Qui un po di più, internet va e viene un po ovunque, siamo nell’anticamera dell’India e anche il livello d’igene è pietoso. Ma poi chi l’ha detto che la Birmania è solo templi e spiritualità? Andate sul lago inle a girarvi gli orti sull acqua, i templi di palafitte che vendono argento o qualche cantina dove degustare del buon vino rosso! (si del signor vino) Berdetevi visitando una fabbrica di rum, oppure a Ngapali Beach nella Baia del bengala con i suoi tramonti e il mare turchese, ci sono tanti luoghi di cui le agenzie non vi parlano perche sotto effetto di stereotipi! Noi l’abbiamo percorsa da Nord a Sud spostandoci con Autobus, biciclette, aerei, treni e passaggi senza mai affidarci a nessuna prenotazione da casa e questi sono i nostri spunti per il vostro prossimo viaggio! Buen Camino!

Share This